Io convivo da 8 anni con la mia compagna e sua figlia, che ora ha 13 anni. Per quello che riguarda la bambina, ho fatto testamento in suo favore, con usufrutto alla mamma. Non credo che la mia famiglia creerà dei problemi, anche perchè lo sanno già, ma mi piacerebbe sapere se il testamento può essere impugnato anche da eredi non diretti, cioè mia sorella o mio nipote, oppure lo possono fare solo i miei genitori.

Secondo quesito : il famoso contratto "di sicurezza"... io non ci ho mai pensato, ma credo che sia proprio il caso di farlo. Questo vale anche se la mia compagna non possiede alcun bene ?

In effetti, la casa l'ho comprata io, ma lei ha contribuito a metterla in piedi, e ad accudirla, oltre ad accudire me. Per ora mi sono limitata a stipulare un'assicurazione privata, visto che non potrà godere della mia pensione, ma mi rendo conto che in caso di rottura il beneficiario può essere cambiato, e lei ha il diritto di sentirsi sicura anche nella malaugurata ipotesi che tutto debba finire.

mile