Amalia
amaterasu71@yahoo.it



1

Gravide d'attesa
le mie mani.
Nell'ombra
le ho allungate
sapendo di raggiungerti.

2

Eccoti,
riconosciuta fra la folla,
mi hai raggiunta.
Eccoci,
la mia mano nella tua
volando altrove
indisturbate.

3

Mi guardi
e con aria assorta
ti domandi fino a che punto
potrei arrivare.
E se ti baciassi qui,
ora,
sulla tua bocca
maliziosa,
socchiusa,
di fronte ai presenti
stupiti?
Ridi scoprendo i denti
bianchi.

4

Ti avevo disegnata
nel mio cuore
anni prima di conoscerti.
Anni,
mesi,
Un'ombra che
lenta
prende forma
nel reale
schizzandomi fuori
dall'anima
come
una freccia
scoccata. -

5

Se ti chiedo di
amarmi
non lo fare.
Desidero veramente
quello che chiedo?
Oppure devo sperare
di non vederlo realizzato? -

6

Amazzoni,
cosce,
schiene,
braccia.
Amazzoni che
avanzate solitarie.
Come vorrei avere la
meta' della
vostra forza. -

7

Ho sognato di te
di amare la tua passione,
di lasciarmi attrarre
dalla tua attrazione.
Ho sognato I tuoi baci
e il tuo corpo
che svanisce nel ricordo.
Ho sognato di varcare
le distanze e di esserti accanto.
Li' nel tuo letto
(lo so)
ci sono gia' stata
e i pensieri
si accavallano
confusamente