barra verde

Elisabeth Bishop (1911-1979)

L'altro sguardo: antologia delle poetesse del '900. Guido Davico Bonino e Paola Mastrocola (a cura di). Milano: Mondadori, 1996

barra verde


Chemin de fer

Da sola lungo i binari
camminavo col cuore in tumulto.
Le traverse erano troppo vicine
o forse troppo lontane tra loro.

Un povero scenario: cespugli
di pini e di querce; al di là
delle foglie verdi e grigie
vidi il piccolo stagno

dove vive lo sporco eremita,
stendersi come un'antica
lacrima che si tiene strette
di anno in anno lucidamente le ferite.

L'eremita scaric̣ il suo fucile,
treṃ l'albero presso la capanna.
Sullo stagno pasṣ un'increspatura.
La gallinella comincị a chiocciare.

"L'amore, lo si deve esercitare!"
griḍ il vecchio eremita.
Attraverso lo stagno l'eco
cercava, cercava di confermare.