Erika pubblicato il 17/06/01

Cosa vedo

Cosa vedo,
dai miei occhi trapela solo pensiero
solo emozione che non mi appartiene
amore che sfugge al mio delirio,
passione che brucia
ell'oscurità dei miei giorni.

Vedo una luce fioca riscaldare una casa
eppure non è per me
la guida che giunge alla mia vista,
devo lasciare che bruci sola
senza poterla salvare
però dentro di me un vortice di sensazioni
scuotono la mia mente.

Il corpo vibra in una danza tribale
si agita
è rovente
vuole amore
ma dove cerco, non trovo nulla
solo gelido inverno.

Mi trapassa
mi gira intorno,
mi lascia ferite sul corpo
mi da dolore.

Ora un fuoco riscalda la mia pelle
toglie l'antica solitudine
eccita la mia anima
dà pienezza alla mia vita
e mi libera da Lei.


Magica notte

Mi giungi nell'anima...
Magica notte... che hai ridato il sorrriso al mio volto,
che hai ridato uno sguardo ai miei occhi

hanno incontrato i suoi... unici.
perfette lagune di sogni...
e tutto il mio corpo
vibra attendendo
di immergermi ancora in essi.

Respirare la sua aria...
respirare la sua vita
sarebbe il sogno a cui la mia anima
vorrebbe aggrapparsi
... e tutto diventa calda estasi...

Lei magica nella sua perfezione di donna...
nelle sue dolci labbra
su cui vorrei morire...
lasciando i miei sensi in delirio.

Lei... ipnotica visione...
che non voglio dimenticare
lasciami o notte il suo ricordo...
lasciamo o giorno un suo momento...

Tenderò le braccia a te
anima che delicatamente ti scopri a me.
Ti toccherò con la mia,
ti avvolgerò con il mio amore
ti darò pressante passione,
ti darò me... il mio delirio per te.