Artemisia pubblicato il 19/07/01

Senza titolo

Chioma di medusa,
ha i suoi tentacoli stesi sul letto

Salice piangente
sul colle d'illusioni,
la luce dell'alba l'accende,
fonde le fronde col cielo infuocato,
disegna l'ombra e il profilo...
amaro e sommesso...dolce e sottile...
...fiero e slanciato infine

occhi, fari di luce, inestinguibili fonti di vita,
pozzi profondi, impercepibile essenza

dolce presagio di un amaro futuro,
prova incombente di vita
e della nascita del suo contrario dalla sua morte

il futuro, amaro, é la tua antitesi
in seguito, poi, l'identica copia...
e così fino alla fine...

Saffo